lunedì 4 febbraio 2013

Bicchierini a go go: Bicchierini con caviale di melanzane e ricotta


Sono malata di finger food e questo si è capito, mi piace assaggiare e far assaggiare varie sfzioserie, così alle mie cene un paio di finger food ci scappano sempre :-D.
Ho scovato questa ricetta nel libro Bicchierini golosi di Maréchal e mi ha incuriosito per il quantitativo apparentemente sproporzionato  dei vari ingredienti.
Mi raccomando, non dite ai vostri ospiti quanto aglio e cipolla c'è, rimarrebbero traumatizzati.. :-D

Vabbè su, vi racconto la mia esperienza: ho preparato le melanzane come da ricetta e prima di frullare ho tolto tutte le parti più bruciate, ho messo sul fuoco e fatto addensare, a quel punto ho assaggiato...
Mi è preso un colpo.. il tutto risultava terribilmente amaro...
Santo cielo e ora che faccio?! Come lo correggo?! ... sono stata tentata di gettar via tutto (meno male che non l'ho fatto ;) ) ma poi mi son detta, amen io continuo come vengono vengono e li ho assemblati così come da ricetta.
Alla cena i miei amici hanno iniziato ad assaggiare e a dirmi che erano squisiti, confesso ero molto sorpresa e mi sono anche chiesta che razza di gusti avessero...
Mi sono fatta coraggio e ho assaggiato un bicchierino...
SORPRESA!!!
Prendendo insieme il caviale di melanzane con la ricotta il gusto era completamente diverso, equilibrato, veramente buono!!!!




Bicchieri con caviale di melanzane ricotta e lonza
 
Per 12-15 bicchierini

2 melanzane belle grandi
2 cipolle
4 spicchi d'aglio
timo 
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
1 bicchierino di olio d'oliva
90-100 gr di ricotta
5-6 fette di lonza
sale e pepe

Tagliare le melanzane nel senso della lunghezza, incidere la polpa a quadretti e metterle in una teglia da forno.
Tagliare le cipolle a pezzi e l'aglio, distribuitele sulle melanzane, aggiungere sale ,pepe, il timo e irroratele d'olio.
Mettere in forno a 200° per 25-30 minuti (in realtà un pò di più, regolatevi a occhio).
Quando sono fredde prelevare la polpa con un cucchiaio.
Aggiungere l'aglio e la cipolla e frullare il tutto aggiungendo il concentrato di pomodoro e un pò di olio d'oliva. Se troppo liquido farla asciugare a fuoco vivo. Tenere in fresco.
Lavorare la ricotta con sale e pepe. Distribuire il caviale nei bicchierini, aggiungere la ricotta e la lonza tagliata a striscioline.


4 commenti:

  1. Ecco perché non c'erano vampiri a quella cena :-D

    RispondiElimina
  2. :-D :-D :-D vabbè dai Cri.. ti faccio qualche altra cosa...

    RispondiElimina